Gabriele Tarquini

Dalla pista alla strada sempre con Honda…! Gabriele Tarquini, pilota del Team Castrol Honda nel Campionato Mondiale WTCC, ritira la sua Accord Tourer

19 settembre 2014

Gabriele Tarquini, pilota del Team Castrol Honda nel Campionato Mondiale WTCC, ha ritirato oggi a Roma presso la sede di Honda Motor Europe Italia la sua Accord Tourer 2.2 Executive diesel i-DTEC con cambio automatico. La cerimonia di consegna delle chiavi è avvenuta alla presenza dei Direttori Generali delle Divisioni Auto e Moto.

Gabriele ha iniziato a correre con i kart negli anni settanta e ha vinto il campionato italiano nel 1983 e nel 1984, l'europeo nel 1983 e il mondiale nel 1984. Nel Gran Premio di San Marino 1987 ha esordito in Formula 1, alla guida di una Osella, e ha partecipato alle cinque stagioni successive, fino al 1992. In totale ha preso il via in 38 Gran Premi.

Per quanto riguarda le competizioni riservate alle vetture a ruote coperte ha esordito nel campionato mondiale turismo al volante di una Alfa Romeo 75 Turbo; nelle stagioni 1989, 1990 e 1992, ha corso con una BMW M3 nel campionato italiano superturismo. Dal 1997 al 2001 è passato a gareggiare con una Honda Accord nel campionato britannico, in quello tedesco e poi nell'europeo superturismo, piazzandosi terzo nell'europeo del 2001. Alla fine del 2002 è tornato con l'Alfa Romeo, con cui l'anno successivo ha vinto il Campionato Europeo Turismo. 

Dopo la trasformazione dell'europeo turismo in WTCC, ha corso nella stagione 2005 ancora con l'Alfa Romeo, per poi passare, dal 2006 fino al 2012, alla guida di una SEAT León. Con questa vettura è giunto al secondo posto finale nel 2008, mentre nel 2009 si è laureato campione. Con questo successo ha battuto il record di pilota più anziano a vincere un campionato mondiale della FIA, che apparteneva a Juan Manuel Fangio dal 1957. Nel 2010 ha ottenuto un altro secondo posto in classifica e ha poi ripetuto questo risultato nel 2013, annata nella quale ha portato all'esordio la Honda Civic.

Grande esperto e profondo conoscitore delle vetture Honda, Gabriele ha sempre apprezzato ed esaltato le qualità di Accord in particolare: “Si tratta di un vero capolavoro di ingegneria automobilistica. Accord è una vettura in grado di offrire contenuti tecnologici di avanguardia soprattutto per quanto riguarda l’affidabilità e la sicurezza. Pur essendo un modello di nicchia ha pochissime rivali per quanto riguarda il livello di dotazioni. Altro punto di forza della vettura è la perfetta combinazione tra prestazioni Honda e comfort di categoria superiore. L’auto ideale sia per i lunghi che per i brevi tragitti”. 

La versione Executive con cambio AT, scelta da Gabriele, è dotata dei più avanzati sistemi di sicurezza attiva e passiva tra i quali: sistema di mantenimento della corsia (LKAS), sistema frenante di riduzione effetti impatto (CMBS) Cruise Control Adattativo, controllo elettronico della stabilità del traino (TSA), poggiatesta anteriori attivi. Un cenno particolare merita la struttura della scocca a tecnologia di compatibilità avanzata (ACE) che offre la massima sicurezza per diversi tipi di impatto.