Chiudi
  • Decenni di dominio

    1966

  • Decenni di dominio

    1985

  • Decenni di dominio

    2013/2014

Era in gioco il nostro nome

La fama si consolida in pista. Ma la nostra storia è iniziata con un tratto di penna, nel 1954. In una lettera, il nostro fondatore, Soichiro Honda, annunciò il suo sogno di vincere la corsa più dura e prestigiosa al mondo, il Tour Trophy dell'Isola di Man, con una moto che portasse il suo nome. Fu così che chiese ai suoi dipendenti di dare il massimo per realizzare il suo progetto.

Una dichiarazione di intenti

"Adoperiamoci per mettere in campo tutta la forza di Honda Motor Co.", recitava la lettera.

Era il debutto per una moto giapponese al Tourist Trophy, ma non sarebbe stata l'ultima volta che mettevamo in discussione lo status quo. Da decenni, ormai, seguiamo lo spirito di questa lettera, duplicando sempre i nostri sforzi per conquistare il palcoscenico più difficile nel mondo delle moto.

Foto della prima MotoGP cui partecipò una moto Honda.

Dedichiamo a te le nostre vittorie

Pilota MotoGP festeggia una vittoria Honda insieme al team.

Non corriamo per le emozioni. E nemmeno per la gloria.

Le conoscenze acquisite in pista ispirano la tecnologia che troverai sulle nostre moto supersportive (o meglio, su tutte le nostre moto). In questo modo, ogni volta che guidi una Honda, ti sentirai un campione.

Pilota MotoGP Honda con casco.

Le idee innovative portano risultati straordinari

La NSR500 portò in pista nel 1992 una tecnologia d'accensione innovativa con il suo motore "Big Bang", il cuore pulsante della moto che dominò negli anni '90.

Inquadratura laterale di una Honda NSR500.

Statistiche fondamentali

La supremazia della NSR500 sottolineò l'importanza dell'ingegneria per il successo in gara. Nelle mani di piloti di talento, divenne inarrestabile.

  • Logo 22.

    Vittorie consecutive

  • Logo 15.

    Vittorie in una stagione

  • Logo 14.

    Titoli costruttori

Standard sempre più elevati

Solo una moto poteva battere la NSR500, anch'essa non a caso una Honda.

Quando nel 2002 il World GP divenne MotoGP, lanciammo l'Honda RC211V. Nella stagione del suo debutto, questa moto dimostrò tutto il suo valore vincendo sia il titolo piloti sia quello costruttori, superando ampiamente le prestazioni della NSR500, utilizzate ancora da altre scuderie. Nessun rimpianto da parte nostra: allora come oggi, pensiamo esclusivamente al futuro.