• Front three-quarter facing Honda Fireblades in the MotoGP race.

    DNA racing

    Ce l'abbiamo nel sangue

  • Side facing Honda Fireblade in the MotoGP race.

    DNA racing

    Migliora la specie

  • Front facing Honda Fireblade in the MotoGP race.

    DNA racing

    Non potremmo esistere senza

Perché gareggiamo

"Se Honda non gareggia, non è più Honda", Soichiro Honda.

Nel 1954, il nostro fondatore annunciò la sua intenzione di competere in gare di motociclismo e dedicò tutte le sue energie a questo progetto. La sua eredità continua e ci guida in tutto ciò che facciamo. Scorre nelle vene di ogni pilota e di ogni membro del team, a qualsiasi livello e classe di competizione. 

Primo piano di Soichiro Honda.
Primo piano di Marquez appena vinta la corsa che gli ha dato il titolo.
Vista anteriore di tre quarti di una Honda Fireblade in una gara del campionato mondiale Superbike.
Primo piano della Honda durante una gara del Campionato mondiale Endurance.
Vista anteriore di tre quarti di una Honda Fireblade in una gara MotoGP.

Creare un nuovo legame con la RC213V.

Giorni e giorni di preparazione per girare una frazione di secondo più veloci possono fare la differenza tra la vittoria e la sconfitta. La velocità deve essere bilanciata con le nuove tecnologie in modo da garantire controllo, aderenza e maneggevolezza all'altezza delle prestazioni della moto. E poi si deve tenere conto di un'altra componente importante: il pilota. Benvenuti nel meraviglioso mondo della MotoGP.

Due piloti MotoGP Honda festeggiano una vittoria.
Vista anteriore di tre quarti di una Honda durante una gara del campionato mondiale Superbike.

È l'habitat naturale della nostra supersportiva stradale: la CBR1000RR Fireblade SP2

Da Phillip Island, Australia, fino all'ultima curva del circuito di Losail in Qatar, il Team Red Bull Honda affronterà ogni sfida. Ogni weekend i piloti e l'intero Team si impegnano per migliorare costantemente le performance a ogni prova libera, qualifica e Gara.

Due piloti su Honda Fireblade al campionato mondiale Superbike.

Campionato mondiale Endurance: i nostri momenti migliori

Vista anteriore di tre quarti di una Honda Fireblade durante una gara del Campionato mondiale Endurance.

Sempre al massimo, giro dopo giro, sulla Honda CBR1000RR SP2 Fireblade.

La prova definitiva per piloti e moto è necessariamente il Campionato mondiale Endurance. Per competere in questa classe, l'affidabilità è altrettanto importante che ottenere prestazioni ottimali e la Honda Fireblade ha dimostrato di essere un degno protagonista di questo durissimo evento. Il team Honda lavora senza tregua, giorno e notte, mentre i piloti spingono se stessi e la CBR1000RR SP2 fino al limite assoluto.

Piloti Honda festeggiano una vittoria al Campionato mondiale Endurance.
Vista anteriore della moto fuoristrada Honda con pilota, slittando sul fango.

Il pilota ufficiale e la sua Honda.

Muscoli e tendini tesissimi, innesta la marcia, tira la frizione, si sente sulle dita, la moto è pronta a scattare. Il cancelletto si abbassa e la moto balza in avanti verso la prima, importantissima curva. Lo chiamiamo "holeshot", è uno dei momenti decisivi per la vittoria di una gara. Ci vuole forza e resistenza: non c'è spazio per i deboli di cuore nei campionati MXGP o MX2.

Pilota Honda MXGP dopo una gara in una tempesta di sabbia.
Vista posteriore di tre quarti di una Honda CRF450 sulle dune.

La competizione motociclistica più impegnativa al mondo.

Uno sport dove la forza di volontà del pilota è importante quanto la potenza e le prestazioni della moto. Il Team Honda Monster Energy sa bene quanto siano dure le gare di rally, in cui i piloti affrontano alcuni dei terreni più aspri e difficili al mondo in sella alle CRF450 Rally. Questa gara contro il tempo è forse la sfida più difficile per i piloti e le moto.

Pilota Honda rally festeggia una vittoria.