Il mondo di Honda

Il sogno inizia

Un sogno che diventa realtà

Scorri

Logo del marchio Honda.

Come è stata creata Honda da Soichiro

Dalle biciclette motorizzate ai business jet in 70 anni.

I primi anni

La genesi del genio.

1906: Nasce Soichiro Honda

Soichiro Honda nasce in un paesino nei pressi del Monte Fuji. Appassionato di meccanica, aiuta il padre nella sua attività di riparazione di biciclette. 

1922: Le luci della metropoli

Soichiro Honda lascia la scuola e si trasferisce a Tokyo, dove lavora come apprendista meccanico. Dopo sei anni, torna a casa e apre la sua officina.

1937: La prima azienda di Honda

Soichiro fonda la Tokai Seiki, un'azienda che produce fasce elastiche. L'impresa cresce, ma ha la grossa sfortuna di soffrire in rapida successione un bombardamento durante la guerra e un terremoto devastante. Quel poco che resta dell'attività viene venduto e, con i proventi, Honda fonda una nuova azienda, l'Istituto di ricerca tecnica Honda.

1946: Honda numero 1

Dopo la guerra, il Giappone ha bisogno di muoversi in maniera rapida ed economica. A Soichiro viene l'idea di montare il motore di un gruppo elettrogeno su una bicicletta. Così facendo, crea la prima "Honda". Ora il problema è soddisfare la domanda.

Alcuni tra i primi dipendenti di Honda nell'area esterna della fabbrica di Hamamatsu nel 1948.

Alcuni tra i primi dipendenti di Honda (con rispettive famiglie!) nell'area esterna della fabbrica di Hamamatsu nel 1948.

Immagine che rappresenta l'olio in una bottiglia di profumo

Quando Soichiro vede un'auto per la prima volta, una Ford Model T, la sua vita cambia per sempre. L'olio diventa profumo

1947: Honda Type A

L'originale bicicletta motorizzata viene sviluppata ulteriormente, diventando più elegante, pratica e popolare. Dopo pochi mesi, si inizia a produrre il motore progettato da Honda per la prima volta su un nastro trasportatore.

1948: Nasce Honda Motor Company

Soichiro Honda e il suo socio Takeo Fujisawa creano una nuova azienda. Soichiro agisce nelle vesti di sviluppatore di prodotti, mentre Fujisawa-san apporta la sua esperienza imprenditoriale. L'azienda dispone di 34 dipendenti, tutti con lo stesso sogno.

1949: La prima nuova Honda

La prima motocicletta interamente progettata e sviluppata da Honda viene chiamata D-Type (da "Dream").

Crescita rapida in tutto il mondo

Gli anni '50.

1955: In vetta alla classifica

Honda diventa il più grande marchio di motociclette del Giappone. Attualmente si tratta del marchio di motociclette più grande del mondo, con impianti produttivi in tutto il pianeta.

1956: Pensiero globale, azione locale

Si vengono a formare gli ideali che guidano tuttora Honda. Il principio aziendale è sempre lo stesso: "Mantenendo un punto di vista globale, ci impegniamo a fornire prodotti della massima qualità, ma a un prezzo ragionevole per la soddisfazione dei clienti in tutto il mondo".

Il primo negozio Honda in America.

Il nostro primo punto vendita viene aperto negli Stati Uniti, in California. Ci lavorano solo otto persone, ma in un solo mese vengono vendute migliaia di motociclette.

Vista laterale della Honda Super Cub.

1958: Nasce una superstar

Honda Super Cub è una motocicletta semplice, economica e adatta a tutti. Super non solo di nome, basti pensare che il suo discendente diretto è tuttora in produzione. In grado di offrire una mobilità conveniente alle masse, si tratta del mezzo di trasporto motorizzato più venduto di sempre. Forse anche il più importante?

1959: Il sogno americano

Il marchio di motociclette più grande del mondo inizia a vendere per la prima volta fuori dai propri confini, negli Stati Uniti. American Honda Motor Co. Inc. viene creata a Los Angeles.

Il gusto della vittoria

Gli anni '60.

1960: Alla ricerca del sogno

Viene creata una divisione dedicata alla ricerca e allo sviluppo come consociata di Honda Motor Co. Ltd, vera e propria fabbrica dei sogni di Soichiro.

1961: I trionfi al Tourist Trophy

Come affermava Soichiro Honda, "il successo è costituito da un 99% di insuccessi". Non a caso, il nostro debutto al Tourist Trophy dell'Isola di Man è una delusione, ma non è nel nostro carattere arrenderci. Due anni dopo, torniamo nelle vesti di dominatori. È solo il primo assaggio dei successi internazionali nel mondo delle corse e sicuramente non l'ultimo. Nel 1965, vinciamo anche un Gran Premio di Formula 1.

1962: Produzione globale

Sulla scia del successo motociclistico al Tourist Trophy, decidiamo di aprire il nostro primo impianto produttivo all'estero ad Aalst (Belgio), per far fronte alla domanda crescente di motociclette Honda. È passato molto più tempo di quanto non si possa pensare da quando abbiamo iniziato a produrre in Europa.

1963: Dalle due alle quattro ruote

Honda inizia a vendere auto e veicoli commerciali. Il resistente mini-pickup T360 ottiene un certo successo. L'agile auto sportiva S500 attira tutti gli sguardi.

Vista posteriore di tre quarti della Honda RA273.

La Honda RA271 è la nostra prima auto da Formula 1. Monta un motore V12 da 1,5 litri e 220 cavalli: si tratta di un modello unico, ora in mostra all'Honda Collection Hall nel circuito di Motegi, nei pressi di Tokyo.

Vista anteriore di tre quarti della Honda RA273.

1964: Ambizioni racing di Honda

A un solo anno di distanza dalla fabbricazione delle sue prime automobili, Honda decide in maniera coraggiosa di entrare nel mondo delle corse. La decisione di ricorrere a un telaio e un motore di fabbricazione propria dà subito i suoi frutti e, nel 1965, Richie Ginther taglia per il primo il traguardo del Gran Premio del Messico, regalandoci la nostra prima vittoria.

1967: Il miracolo della piccola Honda

Così simpatica, così pratica. La superutilitaria N360, con il suo armonioso motore raffreddato ad aria, dà il La alla storia di grande successo delle auto per passeggeri Honda.

Un decennio intenso

Gli anni '70.

1972: L'auto giusta nel momento giusto

La Civic compatta a trazione anteriore è l'auto ideale per gli anni '70. 10 generazioni e 24 milioni di unità vendute dopo, la Civic è più attuale e popolare che mai.

1973: I fondatori di Honda vanno in pensione

I co-fondatori Soichiro Honda e Takeo Fujisawa vanno in pensione dopo 25 anni di leadership, assumendo incarichi di consulenza nel consiglio di amministrazione. Soichiro resta comunque un attento osservatore delle sorti della sua azienda fino al passaggio a miglior vita nel 1991.

1975: Vietato fumare

Honda lancia il suo incredibile motore CVCC nel Nord America. Il suo ciclo di combustione è così efficiente da superare le nuove norme più rigide sulle emissioni senza ricorrere a un catalizzatore. La novità causa sensazione.

Vista anteriore di tre quarti della prima Honda Civic.

Una Honda iconica: la prima Civic. Prodotta dal 1972, la Civic è giunta alla sua decima generazione. Dal suo lancio, abbiamo fabbricato più di 24 milioni di Honda Civic.

Vista laterale del primo modello di Honda Accord.

Il primo modello della Honda Accord è la nostra prima due volumi a tre porte di medie dimensioni. La Civic, in effetti, viene lanciata come modello a due porte.

1976: La crescita

La prima auto di dimensioni medie di Honda, la Accord, viene svelata, proposta inizialmente nelle versioni a tre e quattro porte. In seguito vengono lanciate una versione a cinque porte e una coupé chiamata Prelude.

1979: Partnership

Honda stringe un accordo di partnership con British Leyland della durata di 15 anni, che prevede la condivisione di tecnologie, lo sviluppo congiunto e la fabbricazione di automobili in Europa. Seguono altre collaborazioni, anche se restiamo sempre orgogliosamente legati al nostro spirito indipendente e al nostro approccio "senza compromessi".

Il decennio high-tech

Gli anni '80.

1981: Sulla mappa

Lo sapevi che Honda ha inventato il primo sistema di navigazione per auto basato su mappe? Honda Electro Gyrolocator è stato proposto sulle Accord del mercato giapponese con oltre un decennio di anticipo rispetto all'introduzione dei navigatori satellitari GPS.

1982: Destinazione America

Nel 1979, Honda inizia a produrre motociclette negli Stati Uniti. Nel 1982, diventa il primo marchio giapponese a produrre auto negli Stati Uniti. Alla prima fabbrica nell'Ohio si aggiungono in seguito gli impianti del Canada e del Messico.

1986: Legend-aria

Viene lanciata la prima auto di lusso Honda, in concomitanza con l'introduzione negli Stati Uniti di un nuovo marchio per questo segmento, Acura. Honda diventa il primo marchio automobilistico giapponese a lanciare una divisione indipendente di auto di lusso.

1989: Il virtuoso VTEC

Honda dimostra come progettare un motore più potente e più economico creando il sistema VTEC.

Profilo del motore VTEC.
Vista laterale di una Honda Acura Legend Coupé.

La Acura Legend Coupé del 1988 monta un motore V6 da 2,7 litri e 24 valvole dalle eccellenti prestazioni. Il modello contribuisce al successo del marchio di alta gamma Acura negli Stati Uniti.

1988: Superiorità assoluta in F1

Nessuno aveva mai dominato una stagione di Formula 1 in questo modo. Nel 1988, le McLaren-Honda vincono 15 gare su 16, la scuderia vince il campionato mondiale costruttori, Ayrton Senna si aggiudica il campionato mondiale piloti e il compagno di scuderia Alain Prost si classifica secondo. Ti stai chiedendo perché non le abbiamo vinte tutte e 16? Nessuno è perfetto!

Un decennio di icone

Gli anni '90.

1992: Made in Europe

Due nuove fabbriche Honda vengono inaugurate in Europa. Nella fabbrica britannica di Swindon viene prodotta la Accord, mentre in quella di Gebze, in Turchia, inizia la produzione della Civic. Oggi Swindon è diventata la casa a livello globale della Civic a 5 porte.

1995: Quattro ruote motrici

Viene lanciato un modello iconico di Honda: la CR-V, acronimo di Compact Recreational Vehicle. Il SUV compatto all'avanguardia riscuote subito un incredibile successo e, attualmente, è il SUV più venduto al mondo. Nel 1999, Honda lancia un modello di dimensioni ridotte, l'HR-V (High-Riding Vehicle).

1998: Buon compleanno, Honda

Decidiamo di farci un regalo di compleanno per festeggiare il mezzo secolo di vita. E cosa c'è di meglio di un'auto sportiva a due posti? La potentissima S2000 ripropone in chiave moderna lo spirito roadster dell'originale S500.

1990: La superstar

È giunto il momento dell'influente NSX. La prima supercar di Honda stravolge i punti di riferimento delle auto ad alte prestazioni.

Vista anteriore di tre quarti della Honda NSX in campagna.
Vista dall'alto di tre quarti della Honda S2000.

Honda S2000: un fantastico regalo per i 50 anni!

1999: Uno sguardo al futuro

I nostri ingegneri non si concentrano solo sul passato. La Insight è la nostra prima auto ibrida ad alimentazione benzina/elettrica, con emissioni di CO2 incredibilmente basse. Si tratta dell'ennesima novità introdotta da Honda, la prima auto ibrida disponibile per la vendita in Europa.

Robot e corse

Gli anni 2000.

2000: Un saluto da ASIMO

Viene svelato il primo robot umanoide ASIMO, acronimo di Advanced Step in Innovative MObility, che diventa subito uno dei personaggi più famosi dell'universo Honda.

2001: R come Racing

La Civic Type R a due volumi e ad alte prestazioni viene lanciata in Europa. La sua reputazione cresce rapidamente e si sparge la voce. In seguito, l'auto viene esportata per la gioia dei clienti di tutto il mondo. Seguono tre generazioni del modello, l'ultimo dei quali debutta nel 2017.

2002: A ritmo di Jazz

La pratica supermini Jazz viene lanciata. Con il serbatoio del carburante in posizione centrale, questo modello offre un'efficienza inaspettata in termini di spazio. Gli ingegnosi sedili magici posteriori esemplificano nel modo più creativo la filosofia di Honda: "Uomo al massimo, macchina al minimo".

2003: Nel mondo della pubblicità

Lo spot "The Cog" di Honda viene trasmesso in Europa, diventando uno dei video pubblicitari più apprezzati di sempre. Lo spot lancia la nuova Accord, che viene proposta con l'i-CTDi, il primo motore diesel interamente costruito e progettato da Honda.

Vista anteriore del robot ASIMO che scende le scale.
Primo piano del logo "H" rosso di Honda.

Il logo "H" rosso di Honda contraddistingue i nostri modelli più sportivi, le auto Honda Type R.

2006: Honda investe nell'idrogeno

Gli ingegneri di Honda sognano da tempo un futuro alimentato a idrogeno, con la promessa di azzerare le emissioni di scarico ed eliminare le esigenze di ricarica. La FCX Clarity del 2006 diventa un nuovo punto di riferimento: la prima auto a celle di combustibile a idrogeno disponibile in commercio.

Oggi

Honda continua a infrangere record.

2014: Numeri da capogiro

Le vendite globali di motociclette e scooter Honda raggiungono l'incredibile cifra di 300 milioni. Ma non è finita qui: solo un anno dopo, vinciamo il nostro settecentesimo Gran Premio di motociclismo.

2015: Honda tra i cieli

L'ultimo sogno di Soichiro si avvera: il primo velivolo HondaJet di serie spicca il volo. Il business jet per sei passeggeri offre un'autonomia di volo di oltre 2.200 km e, con una velocità massima di 782 km/h, è il modello Honda più rapido della storia.

2016: Ennesimo traguardo

La produzione di auto Honda raggiunge le 100 milioni di unità. Avrà mai immaginato Soichiro che sarebbero state fabbricate così tante vetture con il suo nome?

Jet Honda che vola sopra le montagne.
Vista anteriore di tre quarti della Honda Civic Type R nel Nürburgring.

L'ultimo modello della Civic Type R stabilisce il nuovo record del giro del famoso circuito Nürburgring (7 minuti e 43,8 secondi).

2017: Progresso e carattere sportivo

Honda svela la nuova NSX, una supercar high-tech che, come il modello originale, è in anticipo sui tempi. Siamo di fronte a una supercar ibrida, con un motore a benzina V6 e tre motori elettrici. Alcuni mesi dopo, viene lanciata una nuova Civic Type R, incredibilmente rapida e costante, in grado di fissare il nuovo record del giro sull'esigentissima Nordschleife del Nürburgring, in Germania.

2018: 70 anni di sogni.

Honda compie 70 anni. Ne sono successe di cose in tutti questi anni. Cosa ci attende nei prossimi sette decenni?

Logo del 70esimo anniversario di Honda.