Close
Scatto in studio con vista laterale della Honda e durante la ricarica
Scatto in studio con vista laterale della Honda e durante la ricarica

GUIDA ALLA RICARICA DI UN'AUTO ELETTRICA

Questa guida spiega ciò che deve sapere chiunque stia pensando di acquistare un'auto elettrica. Info utili sulla ricarica dell'auto sia in viaggio che a casa.

STAZIONI DI RICARICA PUBBLICHE

Chi gestisce le stazioni di ricarica?

Le stazioni di ricarica per auto elettriche sono gestite da un gran numero di aziende. La maggior parte di esse sono aziende energetiche e molte richiedono una forma di registrazione prima che i conducenti possano accedere alla ricarica. In seguito alla registrazione le aziende forniscono una carta magnetica o contactless, simile a una carta di credito, che identifica l'utente e garantisce l'accesso ai dispositivi di ricarica.

Ciò significa che i conducenti che intendono acquistare un'auto elettrica devono valutare le relative modalità di utilizzo. In caso di viaggi più lunghi, magari per lavoro o durante intensi week-end, sarà una buona idea iscriversi a una molteplicità di fornitori. Alcuni potrebbero essere a diffusione nazionale, altri a diffusione regionale, il che significa che è necessaria un'attività anticipata di pianificazione per affrontare i viaggi più lunghi. Alcuni rivenditori stanno inoltre implementando lettori di carte contactless a consumo, non richiedendo perciò la sottoscrizione di alcun abbonamento.

Quanto ci vuole per ricaricare un'auto elettrica?

Bisogna tenere conto di questi due fattori

Proprio come le auto a benzina o diesel hanno motori di dimensioni diverse, le auto elettriche hanno batterie di dimensioni diverse. Più grande è la batteria, più a lungo dovrebbe permettere di guidare prima che sia necessaria una carica. Allo stesso tempo, più grande è la batteria, più tempo ci vorrà per ricaricarla.

Un'altra considerazione riguarda la capacità della stazione di ricarica e la quantità di carica che l'auto riesce a ricevere. La stazione di ricarica è valutabile in base a quanti kilowatt (kW) può fornire, mentre il veicolo è valutato in base alla potenza. In entrambi i casi, più alta è la cifra, più veloce è la carica.

Vista laterale sinistra di Honda e durante la ricarica

COMPRENDERE LE TARIFFE DELLE STAZIONI DI RICARICA

Ricarica lenta.
Ricarica lenta. Ricarica lenta. Velocità di ricarica: 3 kW La ricarica (a casa o presso una stazione) di un'auto elettrica completamente scarica richiederà circa otto ore in un ciclo completo a ricarica lenta.
Ricarica lenta.
Ricarica lenta. Ricarica veloce. Velocità di ricarica: 6,6-22 kW Una stazione di ricarica veloce richiede dalle tre alle quattro ore per ricaricare completamente le batterie scariche di un'auto elettrica. Se si dispone di una wallbox installata a casa, questa funzionerà come un caricabatterie veloce, come se fosse una stazione di ricarica pubblica.
Ricarica lenta.
Ricarica lenta. Ricarica rapida. Velocità di ricarica: 43-50 kW Non tutte le auto elettriche sono compatibili con la ricarica rapida, quindi prima di acquistarne una è necessario verificare tale aspetto. Perché è importante disporre di questa capacità? Perché se si dovesse intraprendere un viaggio relativamente lungo utilizzando un'auto elettrica, un caricabatterie rapido fornisce una carica dell'80% in soli 30 minuti.

È facile installare una stazione di ricarica a casa?

Se si dispone di un parcheggio in un'area privata sotto casa, è una buona idea installare una stazione di ricarica, spesso chiamata wallbox.

Questo dispositivo elimina la seccatura della ricarica, perché ogni volta che l'auto è parcheggiata sotto casa può essere ricaricata, pronta per il prossimo viaggio.

BUONA EDUCAZIONE ALLE STAZIONI DI RICARICA

Come automobilisti siamo abituati ad avere a che fare con perditempo, conducenti che occupano costantemente la corsia centrale, persone che parcheggiano in modo incurante e guidatori che non mettono mai la freccia. Proprio come nel caso di queste fastidiose abitudini, anche nell'utilizzo di una stazione di ricarica pubblica ci sono alcune cose da fare e da non fare.

Simbolo OK COSE DA FARE: Monitorare lo stato della ricarica dell'auto Una volta che le batterie di un'auto elettrica sono state caricate fino all'80% della carica, è considerata buona educazione scollegare la macchina e lasciare il posto al successivo conducente di veicoli elettrici.
X rossa COSE DA NON FARE: Monopolizzare una stazione di ricarica con un'automobile ibrida plug-in Le auto ibride plug-in sono dotate di un motore e possono essere rapidamente rifornite di carburante presso una stazione di servizio. Al contrario, senza accesso a una stazione di ricarica, i conducenti di auto elettriche non possono andare da nessuna parte. Per questo motivo è opportuno non occupare una stazione di ricarica se ci sono auto elettriche in attesa del loro turno.
Simbolo OK COSE DA FARE: Segnalare i guasti all'operatore di rete Sarà possibile leggere il numero di telefono del fornitore sulla stazione di ricarica oppure segnalare i guasti usando un'app. Inoltre, considerare la possibilità di descrivere lo stato operativo di una stazione di ricarica utilizzando un fornitore di mappe indipendente, come Charge Map, in modo che durante la pianificazione di un viaggio gli altri utenti possano sapere se ci sono problemi.
X rossa COSE DA NON FARE: Scollegare l'auto di qualcun altro In generale, non dovrebbe comunque essere possibile, poiché i cavi di ricarica sono fissati in posizione quando un veicolo è chiuso. Siate pazienti, aspettate che abbia finito o spostatevi altrove.
Simbolo OK COSE DA FARE: Offrire aiuto Siamo tutti principianti, almeno all'inizio. Se si vede un altro automobilista che fa fatica a capire come gestire una stazione di ricarica, è opportuno offrire il proprio aiuto. Dopo tutto, non desidereremmo che altri facessero lo stesso nei nostri confronti?
X rossa COSE DA NON FARE: Lasciare il cavo di ricarica per terra Riposizionare il coperchio e riposizionare il cavo nel suo contenitore. Un cavo malriposto potrebbe far inciampare qualcuno o essere danneggiato da un veicolo in fase di parcheggio.