Close

Qualità

Honda cura la qualità in modo rigoroso nelle diverse fasi produttive, sfruttando il lavoro sinergico di diversi dipartimenti ed uffici e potendo contare su un processo di ottimizzazione che tiene conto degli impianti, delle attrezzature e degli strumenti a disposizione (oltre alla competenza e professionalità del personale impiegato). All’interno di questo processo sono previsti severi controlli sull’affidabilità e conformità dei prodotti, definiti sulla base di specifiche di prodotto e di processo.

“Dobbiamo puntare ad una qualità dei nostri prodotti al 120%! Può sembrare strano, ma è così. Dal momento che una minima percentuale di difettosità è insita in ogni dinamica produttiva, se il 99% dei nostri prodotti fossero perfetti si potrebbe pensare ad un buon risultato. Tuttavia, per i clienti che acquistassero il rimanente 1%, le nostre Honda risulterebbero difettose al 100%! È inaccettabile che anche un solo cliente su mille (o anche uno su diecimila!) possa ricevere un mezzo difettoso. Questo è il motivo per cui è necessario mirare ad una qualità dei nostri prodotti pari al 120%: per evitare che anche un solo cliente risulti insoddisfatto.”

Quando il fondatore Soichiro Honda pronunciò queste parole nel 1956, si definì in modo inequivocabile l’approccio alla qualità che la sua azienda avrebbe dovuto seguire. Solo attraverso la ricerca continua di nuovi livelli di qualità in grado di superare le aspettative dei clienti, Honda può essere un’azienda apprezzata e desiderata dalle comunità locali di tutto il mondo. Questa politica manageriale ha trovato una vincente applicazione operativa nel Global Honda Quality Standard (GHQS): una serie di procedure, applicate oggi in tutte le filiali Honda del mondo, che definiscono in modo puntuale il “ciclo della qualità”, con l’obiettivo di rafforzarne e migliorarne sempre il livello (dalla fase di sviluppo alla produzione in serie; dalle vendite ai servizi post-vendita).

Per comprendere l’approccio globale alla qualità seguito in Honda Italia, è utile osservare come le diverse azioni si intreccino durante il flusso di sviluppo e di produzione di un prodotto.

A) Progettazione e Sviluppo

Le esigenze dei clienti riguardo la funzionalità, le prestazioni, i ridotti consumi ed in generale tutte le caratteristiche dei prodotti vengono raccolte ed analizzate per stabilire le specifiche di progettazione e le peculiarità delle fasi produttive necessarie alla nascita di un nuovo modello. A valle di questo percorso si realizzano i disegni tecnici, sia delle componenti che del veicolo completo. Dai disegni si passa alla realizzazione dei primi prototipi (mock-up), che vengono sottoposti ad una vasta serie di test per valutarne, soprattutto, la qualità ed il grado di sicurezza per il cliente. L’intero processo di sviluppo è puntualmente seguito in ogni tappa per confermare la congruenza con gli standard di prodotto stabiliti in fase di progettazione.

B) Fase di industrializzazione

Prima della produzione in serie, sulle linee di assemblaggio vengono assemblati e analizzati i prototipi, che in seguito sono sottoposti a lunghe prove di durata e di resistenza. Successivamente, vengono smontati ed analizzati approfonditamente nelle singole componenti.

Tutti i particolari, anche quelli provenienti da fornitori esterni, sono sottoposti a processi continui di controllo che ne verificano la qualità; inoltre, tutti gli operatori della linea di montaggio partecipano ad un training specifico sulle diverse attività di assemblaggio.

C) Durante la produzione

Anche dopo l’inizio della produzione in serie, il veicolo viene sottoposto a costanti ispezioni qualitative al termine del processo di assemblaggio (controllo finale): tutti i veicoli prodotti sono controllati e testati in Honda Italia, sia dal punto di vista estetico che dinamico (verifica accensione, funzionamento strumenti e freni ecc). Attrezzature ed equipaggiamenti d’ispezione sono stati sviluppati direttamente da Honda (alcuni addirittura brevettati da Honda Italia, come ad esempio i banchi prova a fine linea riservati ai test dinamici). Terminata la fase di controllo, per prevenire ogni eventuale danno di trasporto, i dipendenti adottano misure precauzionali.

D) Vendite e Post-Vendita

Prima della consegna al cliente, i veicoli vengono ispezionati e “preparati” dai tecnici della concessionaria. Le eventuali segnalazioni di problemi riguardanti la qualità dei prodotti sono gestite direttamente dal concessionario ufficiale, con la collaborazione di Honda Italia. Tutte le informazioni in tema di qualità provenienti dai proprietari e raccolte dalle nostre concessionarie vengono registrate ed analizzate, al fine di migliorare la soddisfazione della clientela sul prodotto e sul servizio.

Analisi e misure di miglioramento continuo

A livello generale, i dati relativi alla qualità dei nostri prodotti vengono raccolti ed analizzati, in modo da implementare azioni o strategie di miglioramento.

Il centro “Quality Innovation” di Tochigi (Giappone) raccoglie i dati provenienti da tutto il mondo e comunica le analisi ed i suggerimenti relativi ai progettisti, per migliorare la qualità nelle fasi successive di sviluppo. Si innesca così un processo virtuoso d’ascolto del cliente, che consente di prevenire ogni possibile problema, creando così i presupposti per l’innalzamento del livello qualitativo dei prodotti.